Video

Find your best investment

Regno Unito: l’immobiliare resiste all’effetto Brexit

11. October, 2016

Continua lo speciale Brexit: nell'ultimo articolo abbiamo trattato a grandi linee una panoramica sulla situazione del Regno Unito post Brexit.
Come anticipato in questo articolo entreremo nel dettaglio per valutare assieme i dati che riguardano il mercato immobiliare di questo Paese basandoci su dati pubblici (Fonte: " A Londra l’immobiliare resiste all’effetto Brexit" – Il Sole 24 Ore, 22 settembre). 
Dopo aver superato la naturale contrazione iniziale dovuta al risultato a sorpresa, il mercato immobiliare britannico sembra avere recuperato vigore dopo il referendum di giugno che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue.

Le previsioni di un crollo non si sono materializzate: infatti, prezzi e affitti resistono, e il calo della sterlina ha incoraggiato molti acquirenti a cercare l’affare.

Secondo dati di Nationwide i prezzi delle case hanno accelerato la crescita al 5,6% nell’ultimo anno dal 5,2% dell’anno precedente, oltre le previsioni degli analisti. Ne abbiamo già parlato QUI, ad ogni modo volendo riassumere la situazione è importante sapere come nei mesi di luglio e agosto il prezzo medio di una casa è aumentato dello 0,6%, in lieve miglioramento rispetto al +0,5% registrato a giugno.

Il settore immobiliare negli ultimi mesi è stato uno specchio fedele dell’economia britannica: non c’è stato crollo dei prezzi delle case e lo spettro della recessione si è decisamente allontanato dopo una serie di dati positivi. Resta forte perfino il settore uffici, che si temeva sarebbe stato il più colpito dalla temuta fuga di banche, compagnie di assicurazioni e studi legali dalla City verso città europee come Francoforte, Parigi, Amsterdam o Dublino. La domanda resta alta e la percentuale di uffici sfitti a Londra è al minimo storico del 2,5% o 3% secondo le zone.

Il mercato mantiene il suo entusiasmo, spinto soprattutto dagli investitori stranieri, nonostante a fare acquisti a Londra e in Gran Bretagna però ci siano anche molti europei, italiani compresi. Seppure sia visto da molti come un cataclisma in Europa, Brexit invece ha un’importanza relativa agli occhi degli investitori, specie quelli americani o asiatici che guardano soprattutto alla stabilità dell’economia e che considerano la Gran Bretagna un porto sicuro per i propri soldi. In questo contesto, un ulteriore fattore che avvalla come il settore immobiliare resti un investimento appetibile è correlato da elementi di natura finanziaria non proprio in "splendida forma " come i rendimenti dei bond – ai minimi storici – e la volatilità sui mercati azionari.

E' possibile scoprire le proposte di Opisas semplicemente cliccando QUI, oppure contattando il nostro Staff, a vostra disposizione per fornirvi maggiori informazioni. Ecco i nostri recapiti:

Tel: +39 02 87188230
E-mail: italy@opisas.com
Skype: opisasitaly

Categories

Categories

Subscribe to our Newsletter!

Join us for free and receive periodic updates from OPISAS, featuring crucial insights into the U.S. real estate market, its trends, and the latest investment proposals.

Video

Opisas Stories – Christian Calusa

What do OPISAS worldwide clients say? | Ep. 6 – Italy

You might also be interested in.

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere periodicamente da OPISAS tutte le informazioni e le opportunità di investimento negli USA? Registrati gratis.

Subscribe to our Newsletter!

Join us for free and receive periodic updates from OPISAS, featuring crucial insights into the U.S. real estate market, its trends, and the latest investment proposals.