Video

Trova il tuo miglior investimento

Investire negli Stati Uniti prima del taglio dei tassi della FED

28. Maggio, 2024
Taglio dei tassi FED

Come approfittare di questo momento straordinario per chi desidera investire nel mercato immobiliare statunitense

Sebbene la maggior parte delle persone – attraverso notizie e approfondimenti – si sia abituata alla situazione economica attuale, l’investitore accorto che desidera investire negli Stati Uniti sa che un contesto caratterizzato da:

  • inflazione in discesa
  • tassi di interesse fermi ai massimi nei principali Paesi sviluppati
  • occupazione ai massimi e disoccupazione ai minimi in molti Paesi

non può durare a lungo. Ci troviamo per tanto in un momento straordinario che offre straordinarie opportunità per chi ha liquidità da investire negli Stati Uniti, per esempio.

Tassi ai massimi destinati a scendere

I tassi d’interesse attuali rappresentano un unicum negli ultimi decenni. La più vigorosa serie di rialzi dei tassi da parte delle Banche Centrali (ben 11 per la FED da Marzo22 a Luglio23 con un tasso attualmente fermo a 5,25%-5,5%) è stato il tardivo tentativo di contrastare l’alta inflazione, inizialmente definita come “temporanea”, che ha caratterizzato la ripresa post-pandemica.

Con dinamiche analoghe si sono mosse la BCE (10 rialzi consecutivi con un tasso attualmente fermo a 4,5%-4%-4,75%) e Bank of England (14 rialzi consecutivi con un tasso attualmente fermo a 5,25%). Gli istituti sudamericani – come la Banca Centrale Colombiana (tasso attuale all’11,75% dopo aver raggiunto ed essere stato fermo per mesi a 13,25%) o la Banca Centrale Brasiliana (tasso attuale 10,50% dopo aver raggiunto ed essere stato fermo per mesi a 13,75%) – hanno già iniziato la loro discesa.

Su questo punto la comunità degli investitori – non solo chi desidera investire negli Stati Uniti – concorda che anche FED, BCE e BoE durante il corso del 2024 taglieranno i loro tassi. Tassi d’interesse che attualmente sono insostenibili per aziende e famiglie che devono ricorrere a prestiti e mutui. La ragione di questa quasi totale unanimità degli operatori è piuttosto semplice: dopo la fiammata post-pandemica l’inflazione, seppur meno velocemente del previsto, sta scendendo. Quindi, i tassi non hanno ragione di restare alti ancora a lungo.

Il ruolo dell’occupazione ai massimi nella cinghia di trasmissione tassiàinflazione

Uno dei fattori più rilevanti che sta rallentando la discesa dell’inflazione (quindi, dei tassi) è, probabilmente, l’occupazione ai massimi nella maggior parte dei Paesi. Da un lato, in molte famiglie c’è un occupato in più, quindi uno stipendio in più, oppure il numero di occupati è rimasto lo stesso ma si lavora più ore al mese. Dall’altro, vista la mancanza di disoccupati, le aziende che desiderano assumere devono offrire salari più alti a chi è disponibile a cambiare datore di lavoro. In tutti i casi, le dinamiche appena descritte portano a un maggior potere d’acquisto, seppur ridotto dall’inflazione, che si trasforma in consumi e contrasta la discesa dell’inflazione stessa.

Tassi alti e mercato immobiliare

Una delle conseguenze più dirette degli alti tassi d’interesse è tenere fuori dal mercato delle compravendite immobiliari una buona parte di famiglie. Questo nel mercato immobiliare statunitense sta tenendo “forzatamente” fermi i valori immobiliari, destinati a salire con il taglio dei tassi.

Per chi desidera investire negli Stati Uniti, tutto questo significa che siamo in un momento straordinariamente interessante per acquistare un immobile a reddito. Questo investimento, infatti:

  • garantisce un’ottima rendita immediata da affitti (tra il 6% e il 10% per la maggior parte degli immobili da investimento presenti su questo sito), in grado di battere decisamente l’inflazione (attualmente al 3,4% negli USA)
  • mette l’investitore nelle condizioni migliori di assicurarsi ottime plusvalenze man mano che, con l’abbassamento dei tassi nei prossimi anni, sempre più persone e famiglie entreranno nel mercato delle compravendite grazie a mutui sempre più convenienti

Oltretutto, rispetto a investire attraverso strumenti finanziari da una parte o in beni rifugio dall’altra, gli immobili a reddito sono da considerarsi investimenti sicuri e fruttiferi.

Investi negli Stati Uniti con Opisas prima del taglio dei tassi

Per cogliere le occasioni di questo momento straordinario, investi negli Stati Uniti attraverso un immobile a reddito con Opisas. Scrivi a contact@opisas.com per prendere appuntamento con un consulente che parli la tua lingua.

Image designed by Freepik

Categorie

Categorie

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere periodicamente da OPISAS tutte le informazioni e le opportunità di investimento negli USA? Registrati gratis.

Video

Opisas Stories – Christian Calusa

5 buoni motivi per investire a Detroit

Potrebbe interessarti anche

Investimenti Sicuri

Investimenti sicuri

Esistono investimenti sicuri? Quali sono? Scopri vantaggi e svantaggi di titoli di stato, obbligazioni, conti deposito, buoni fruttiferi, certificati e immobili a reddito.

Scopri di più

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere periodicamente da OPISAS tutte le informazioni e le opportunità di investimento negli USA? Registrati gratis.